Cappadocia in Camper: il Viaggio dei Sogni nel Cuore della Turchia

Per i camper e per gli amanti della sosta libera, la Turchia si per sè è un vero e proprio paradiso: poche restrizioni, campeggio libero tollerato più o meno ovunque, benzina a meno di 1Euro al litro e gente ospitale che ti offre cay (thè) ad ogni angolo della strada.

Al centro di questo Eden per gli appassionati del turismo itinerante, vi è incastonata la gemma più preziosa: la Cappadocia!

Famosa per formazioni rocciose che sembrano uscite da Marte, antiche città sotterraneee e stormi di colorate mongolfiere, la Cappadocia è una destinazione unica ed indescrivibile se non vista con i propri occhi!

In questo articolo, trovi una Guida Completa alla Cappadocia in Camper contenente tutte (ma proprio tutte!) le informazioni che ti serviranno per visitare questa regione in camper e godertela al meglio 😉

Buona lettura! 🙂

camper arancione di fronte alle mongolfiere in cappadocia - Guida alla Cappadocia in Van e Camper

State pensando di visitare la Cappadocia in Camper?

Preparatevi per il vostro viaggio!

 

In quasi 12 mesi di viaggio con il nostro van Arancino ne abbiamo visti molti di posti meravigliosi, ma così dannatamente unici come la Cappadocia si contano sulle dita di una mano!

Oltre alla natura incontaminata e grezza che fa da cornice, oltre alle mongolfiere che colorano ogni sorgere del sole, oltre all’accoglienza e la gentilezza del popolo turco, forse la cose che più ci ha stupito di questo posto è una: qui l’aria profuma di libertà!

Viaggiando in van, qui ci siamo sentiti davvero liberi: puoi parcheggiare dove trovi posto e restare quanto vuoi, puoi campeggiare liberamente e goderti la natura a 360° senza troppe restrizioni.

Data la lontananza dall’Europa Continentale, in Cappadocia ci sono relativamente pochi camper e van, e per questo è facile trovare un posto isolato dove godersi panorama, tranquillità ed il lento passare del tempo 🙂

In questo articolo, ti racconterò della nostra esperienza in Cappadocia lasciandoti tutti i consigli utili per preparare il tuo viaggio in camper verso questa fantastica destinazione da sogno!

Cominciamo subito! 😀   

VEDI IL VIDEO CON DRONE: TRA VAN E MONGOLFIERE

1. Dove si Trova la Cappadocia?

cartina della turchia semplificata - dove si trova la cappadocia

La Cappadocia (in Turco “Kapadokya”, che significa “Terra dei Cavalli”) è un’area geografica semi-arida che si trova esattamente nel cuore della Turchia. Al giorno d’oggi, questa regione della Turchia Centrale, è compresa per la maggior parte nella provincia turca di Nevşehir, ed in minor parte nelle province di Kayseri, Aksaray e Niğde. 

COSE DA SAPERE PER ARRIVARE IN CAPPADOCIA IN CAMPER

Se pensate di arrivare in camper proveniendo dall’Europa, dopo aver attraversato la penisola balcanica è possibile entrare in Turchia sia dalla frontiera con la Grecia che dalla frontiera con la Bulgaria. 

1.1 ENTRARE IN TURCHIA: LA FRONTIERA

Guida alla Cappadocia in Camper - Entrare con il Camper alla Frontiera Turca

Alla frontiera turca vi verranno richiesti:

  • Passaporti
  • Carta di Circolazione
  • Patente di Guida
  • Assicurazione Internazionale (precedentemente chiamata “Green Card” – assicurati di essere assicurato per la Turchia, altrimenti dovrai comprai un’assicurazione alla frontiera – la sigla per la Turchia è “TR” )

La Nostra Esperienza. Il controllo alla frontiera, nella nostra esperienza è durato all’incirca 30 minuti, ci hanno controllato un po’ di scompartimenti alla belll’e meglio, si sono congratulati per l’ordine e la pulizia (grande Isa! xD) e ci hanno dato il via libera.

1.2 INTERNET IN TURCHIA

maya mobile - esim per internet in turchia economica

Durante tutti i nostri viaggi, normalmente ci affidiamo sempre al nostro fidatissimo Starlink montato sul tetto di arancino, ma purtroppo al momento della nostra visita (maggio 2023), il servizio Starlink in Turchia non era ancora attivo (anche se sembra lo sarà a breve).

Alla frontiera, vendono delle SIM Card per il costo di circa 15Euro, che poi vanno ricaricate per comprare dei pacchetti di dati. Facendo un po’ i conti, comprando la SIM Turca alla frontiera, 50GB ci sarebbero costati circa 50Euro.

Non sembrandoci un affare, ci siamo messi a cercare online, ed abbiamo trovato un servizio di E-SIM chiamato Maya Mobile che offre dati illimitati (con possibilità di fare hotspot) per 46Euro. In 5 minuti abbiamo fatto l’ordine, la SIM virtuale ci è arrivata nell’email ed eravamo operativi in Turchia. 

 

 

 

1.3 STRADE, AUTOSTRADE E PEDAGGI IN TURCHIA

ponte autostradale turco con pedaggio

Guidare in Turchia è bello!

Levando il casino anarchico e frenetico un po’ di traffico delle grandi città (Istanbul su tutte), la stra-grande maggioranza delle strade in Turchia sono un piacere da guidare: larghe, diritte, ben asfaltate, ben tenute, veloci e senza buche 🙂 

Le autostrade sono a pagamento, mentre strade normali e superstrade sono gratuite. Essendo che a noi piace guidare piano e tempo comunque ne avevamo, abbiamo preferito percorrere il nostro viaggio su strada normale.

Abbiamo scoperto che in Turchia si può arrivare ovunque senza la necessità di entrare in strade a pedaggio, con l’eccezione dei ponti tra Europa ed Asia che invece sono sempre a pagamento:

  • Per attraversare il Bosforo infatti (lo stretto che collega il Mar Nero al Mar di Marmara) è necessario attraversare uno dei tre ponti di Istanbul oppure percorrere l’Eurasia Tunnel, una galleria subacquea che collega la parte europea di Istanbul alla parte asiatica.
  • Per i camper, il costo del pedaggio per attraversare il Bosforo varia dai 2 ai 5 euro sui ponti (in base alle dimensioni del camper ed al ponte che deciderete di percorrere). L’Eurasia tunnel invece, può essere percorso solo da macchine e minivan, ed il costo si aggira tra i 2-4 Euro (a seconda della fascia oraria in cui lo si percorre).
  • Nel caso non vogliate passare per Istanbul, potete anche attraversare il Ponte sullo Stretto di Canakkale che divide il Mar di Marmara dal Mar Egeo; il costo di sola andata è di circa 12 Euro.
  • Per pagare il pedaggio dei ponti non ci sono caselli: le telecamere monitorano la targa di chi passa e emettono il conto da pagare. Per gli stranieri che viaggiano in Turchia, il modo più facile per pagare i pedaggi è collegarsi al Sito delle Autostrade Turche , cliccare su “Foreign Vehicle Payment”, inserire il numero di targa del proprio veicolo e pagare online.
  • La tassa da pagare appaiono online alla mezzanotte della giornata stessa e si possono pagare nei 15 giorni successivi all’uso della strada a pedaggio senza incorrere in sanzioni.

NOTA: Se non paghi i pedaggi dovuti, verrai fermato in frontiera all’uscita dalla Turchia.

 

 

1.4 LIMITI DI VELOCITA’ IN TURCHIA

limite di velocità in turchia a 82kmh

I limiti di velocità in Turchia sono i seguenti:

  • Centri Abitati: 50km/h (a volte 30km/h, a volte 60km/h).
  • Strade Extra-Urbane: 90km/h (ma spesso 82km/h ?!)
  • Autostrade: 120km/h

Una cosa curiosa che noterete sicuramente appena arrivati in Turchia, sono i numerosi e curiosi cartelli con velocità massima a 82Km/h (vedi foto sopra). Ebbene, ho provato ad indagare il perchè di questa cosa, ma nessuno sembra avere una spiegazione definitiva in merito a perchè il limite di velocità non sia stato arrotondato, ormai così è e così rimane ahah 🙂

 

 

 

1.5 POLIZIA IN TURCHIA

Durante il nostro viaggio nella Turchia occidentale fino alla Cappadocia, abbiamo incontrato davvero poca polizia.

I controlli di velocità sembrano essere molto sporadici (e per questo molti infrangono i limiti di velocità!) e la maggior parte che si vedono delle luci blu e bianche della polizia in lontananza, avvicinandosi si scopre che in realtà è solamente un cartonato! Ebbene si, hai capito bene, ci sono cartonati della polizia sparsi un po’ ovunque! 🙂

Per curiosità, mi sono fermato a vederne uno da vicino, e non sembrano avere nessun autovelox incorporato. Detto questo, sono sicuramente degli ottimi stratagemmi molto creativi per far rallentare le macchine in tratti di strada in cui si tenderebbe a correre troppo 😀 

 

 

1.6 RAGGIUNGERE LA CAPPADOCIA IN CAMPER 

strade e pedaggi in turchia - guida alla cappadocia

Come già detto, una volta entrati in Turchia vi accorgerete che le strade sono generalmente veloci ed in buone condizioni.

La strada per arrivare in Cappadocia presenta dei bellissimi panorami, dove si attraversano pianure di piantagioni e formazioni montuose perse nel mezzo del nulla più assoluto.

Il mio consiglio, è di pianificare il vostro itinerario per arrivare a Goreme (città centrale della Cappadocia) durante le ore diurne: in questo modo, avrete modo di ambientarvi, capire la geografia del luogo e scegliere con calma il luogo più idilliaco dove parcheggiare 😉

Alcune stradine per raggiungere i parcheggi più suggestivi sono sterrate, quindi arrivare di giorno aiuta a sistemarsi con logica e senza stress 🙂

 

    2. Per cosa è Famosa la Cappadocia?

    Per cosa è famosa la cappadocia? Mongolfiere, città nella pietra e formazioni rocciose

    La Cappadocia è una regione famosa per le sue bellezze naturali, che fungono da cornice alle attività umane del luogo.

    Dal punto di vista naturale, la Cappadocia è un luogo semi-arido coperta di formazioni rocciose principalmente composte da tufo.

    Il tufo è una pietra morbida e friabile e facilmente scavabile (si può quasi scavare con le mani nude!), che in tempi antichi, tra il 1800a.C. ed il 600a.C., risultò ideale per costruire i primi insediamenti umani nella regione. Goreme, insieme alla città di Matera, è infatti uno degli insediamenti umani conservati più antichi d’Europa. 

    Tra le formazioni rocciose più iconiche della Cappadocia ci sono sicuramente i Camini delle Fate, la Valle Rosa e la Valle Bianca (di tutte parleremo più avanti nell’articolo 😉 ). Inoltre, la regione è disseminata di città sotterranee che si estendono anche per 5-10 piani interamente sottoterra!

    Parlando di attrazioni artificiali invece, ciò che rende incredibilmente popolare la Cappadocia sono le centinaia di mongolfiere che si levano in aria tutte all’unisono ad ogni sorgere del sole: uno spettacolo unico nel suo genere. Oltre a questo, la Cappadocia è un luogo ideale anche per lanciarsi in giornate di esplorazioni con i quad, a cavallo o a cammello, oltre che ovviamente per fare trekking e campeggiare all’aria aperta!

    Insomma, il connubbio tra uomo e natura qui funziona, è piacevole, e crea un posto dove ci si può godere la natura con tutta la calma necessaria 🙂

    3. Si può fare Sosta/Campeggio Libero in Cappadocia, Turchia? 

    campeggio e sosta libera con il camper in cappadocia, goreme, per vedere le mongolfiere

    Una premessa: il campeggio libero in Turchia, al di fuori dei camping a pagamento, è tecnicamente proibito.

    Premesso questo, rallegrati: la realtà è tutta un’altra cosa!

    La verità della Turchia è che questa regola viene talmente NON fatta rispettare, che probabilmente nemmeno la polizia locale la conosce 😉

    Durante le nostre tre settimane in Turchia abbiamo parcheggiato un po’ ovunque e mai avuto nessun problema. Abbiamo visto locali grigliare nelle aiuole di Istanbul a pochi passi dal centro di Sultanhamet, campeggiare su spiagge, montagne, pianure, dentro pure al cratere di un vulcano!

    Tutti tirano fuori il loro barbeque, tavolini, sedie, musica turca…e nessuno dice niente 🙂 Insomma: libertà! ;D

    Dando una rapida occhiata alla app Park4Night (dove per altro abbiamo salvato anche tutti i parcheggi in cui ci siamo fermati 😉 ), potrai verificare con i tuoi occhi come bene o male in Turchia si possa parcheggiare e campeggiare liberamente un po’ ovunque (ovviamente sempre nel rispetto di chi ti sta intorno!) 🙂

    Un giorno, eravamo parcheggiati su una spiaggia dispersa, ed è passata a bussarci la polizia. Ci siamo spaventati ed abbiamo chiesto se fosse legale stare parcheggiati li. Ci hanno risposto che non c’era alcun problema, e ci hanno spiegato che la polizia pattuglia solamente per accertarsi della sicurezza dei turisti, ma a campeggiare non c’è alcun problema 🙂

    Poi, per il disturbo ci ha offerto un cay (thè caldo) ;D Insomma: solamente wow!

    In Cappadocia è la stessa cosa: in tutta la valle di Goreme è pieno di spaziosi promontori da sogno dove campeggiare,  godersi il panorama, e vedere le mongolfiere all’alba da vicino.

    Camper e Van possono parcheggiare in tutti i posti che riescono a raggiungere, con l’eccezione delle zone di lancio delle mongolfiere ed ovviamente i terreni privati.

     

    4. I Migliori Posti dove Parcheggiare il Van/Camper

    per Vedere le Monfolfiere

    van camper e mongolfiere in cappadocia

    Come abbiamo già detto, il volo delle mongolfiere è una delle attrazioni più incredibili della Cappadocia. Scegliere il posto migliore dove parcheggiare il Camper per osservarle però, non è così scontato. 

    Infatti, ci sono alcune cose da sapere:

    1) Le mongolfiere volano SOLO la mattina presto, tra le 4.30 e le 6.30 del mattino!

    Ebbene si, tutte le foto che puoi aver visto su Instagram della Cappadocia sono state scattate la mattina presto. Le mongolfiere infatti, per volare utilizzano il principio dell’aria calda che, essendo più leggera di quella fredda circostante, le spinge verso l’alto. Al mattino, l’aria fredda permette alle mongolfiere di librarsi nell’aria con facilità e per questo tutte le compagnie scelgono quest’orario per volare.

    2) Le mongolfiere cambiano traiettoria ogni giorno!

    A seconda della direzione del vento, i tour in mongolfiera ogni giorno sorvolano la valle di Goreme seguendo una traiettoria diversa, decollando da postazioni diverse ed atterrando in luoghi differenti. Per questo motivo, uno stesso parcheggio può essere ottimo un giorno (una volta ci è successo che una mongolfiera ci passasse letteralmente a 50cm dal camper – abbiamo sudato freddo eheh), mentre altri giorni potrebbe essere lontano dalla traiettoria delle mongolfiere. 

    3) Le mongolfiere non volano se la velocità del vento è sopra ai 20km/h o in caso di forti piogge.

    Le mongolfiere non sono aereii o elicotteri, ed il tempo atmosferico ne impatta notevolmente la capacità di volo. Per questo, le compagnie di tour in mongolfiera rimandano i voli quando le condizioni atmosferiche non sono ottimali. Per controllare se le mongolfiere voleranno o meno il giorno seguente, è sufficiente consultare il sito ufficiale per il volo delle mongolfiere, che viene aggiornato in tempo reale. Se le aree sono rosse, le condizioni atmosferiche sono avverse e le mongolfiere non volano. Se le aree sono contrassegnate in verde, allora metti la sveglia presto e preparati allo spettacolo ;D

    Dopo queste tre premesse, voglio condividere con te quelli che noi pensiamo siano i parcheggi più suggestivi e mozzafiato da cui osservare le mongolfiere e dove campeggiare durante la giornata 🙂

     

    I NOSTRI DUE PARCHEGGI PREFERITI

    Dopo il nostro viaggio tra Balcani e Turchia, non abbiamo dubbi: Park4Night è la miglior app per trovare parcheggio, e con differenza rispetto a tutto le altre! Di seguito, ti mostro lo screen dell’area di Goreme su Park4Night con quelli che, dopo una settimana di gira di qua e gira di la, sono stati i nostri due spot preferiti:

    mappa con i migliori spot per parcheggiare il camper in cappadocia e vedere le mongolfiere

    Parcheggio “Sud-Est”

    Parcheggio vicino Goreme in Cappadocia per vedere le mongolfiere

    Questo Parcheggio si trova a Sud-Est di Goreme.

    La strada è quasi tutta asfaltata tranne gli ultimi 300 metri dove comunque è una strada ben battuta.

    C’è un piazzale gigantesco, non utilizzato per il lancio delle mongolfiere (quindi tranquillo), dove si può parcheggiare e godere di una vista sia di Goreme dall’alto, sia della Rose Valley da lontano.

    Per noi, questo è il posto più tranquillo e spettacolare che abbiamo trovato (infatti su Park4Night ha una media di 5 stelle su 5, cosa rarissima).

    Raggiungibile sia in Van che Motorhome, probabilmente anche con la pioggia ci si arriva senza troppi problemi.

    Parcheggio “Nord”

    migliori posti per parcheggiare a goreme con il van

    Questo parcheggio si trova su un promontorio a ridosso di Goreme, verso nord.

    La posizione privilegiata permette di vedere le mongolfiere volare a pochi metri dal camper.

    Se durante il giorno questo posto è incredibilmente tranquillo, rispetto a quello precedente non si può dire la stessa cosa della mattina, dove arrivano orde di fotografi e jeep di turisti con musica ad alto volume: vengono per un’ora, fotografano, e se ne vanno!

    Nonostante questo po’ di trambusto, vista la posizione merita comunque spenderci una mattina 🙂

    Nota negativa: per arrivare qui la strada è ripida e sconnessa, quindi ci si può arrivare solo con van (meglio se 4×4). Sconsigliato se piove.

    5. Cinque Esperienze da Fare a Goreme, Cappadocia

    Qui di seguito trovi le 5 esperienze più entusiasmanti da fare quando sarai vicino a Goreme in Cappadocia.

    4.1 IMMERGITI NEL FASCINO DELLE VALLI DI TUFO

    5 cose da fare vicino Goreme, in Cappadocia

    Vicino a Goreme ci sono tre impressionanti vallate, una attaccata all’altra, che chiamate Red Valley (valle rossa), Rose Valley (valle rosa) e White Valley (valle bianca).

    Tutti e tre i luoghi sono degli incredibili conglomerati di speroni di tufo, a volte rossi, a volte rosa ed a volte bianchi 🙂

    Queste valli sono l’ideale per lanciarsi in percorsi di trekking alla scoperta della natura della Cappadocia e degli antichi insediamenti nella roccia!

    Camminare le valli in autonomia (con l’aiuto di Google Maps) è un’esperienza che permette la massima libertà di esplorazione. E’ importante portare molta acqua e coprirsi bene la testa, in quanto non ci sono fontane lungo il percorso e le temperature sono generalmente molto alte (eccettuando per l’inverno). 

    Ci sono molti sentieri, alcuni alla portata di tutti mentre altri un po’ più ripidi. Molti sono anche vicoli ciechi, quindi girovagare per le valli è anche una specie di labirinto in cerca dell’uscita ;D

    Se invece ti piacciono le cose meglio organizzate, puoi unirti ad uno dei tanti tour esplorativi che partono da ogni giorno da Goreme: in macchina, a cavallo, a cammello, con il quad…c’è solo l’imbarazzo della scelta! ;D

    Personalmente, ti consiglio di pianificare almeno due giorni pieni per esplorare tutto ciò che queste fantastiche valli hanno da offrire, sono davvero posti che sembrano usciti da un altro mondo! 🙂

    ESPERIENZE SPECIALI DA FARE IN CAPPADOCIA

    4.2 VISITA IL PAESE NELLA ROCCIA DI UCHISAR

    UCHISAR IN CAPPADOCIA

    A vederlo da lontano, il paese di Uchisar sembra un gigantesco formicaio.

    Chiamato anche la “Matera Turca”, Uchisar è il punto più alto della vallata di Goreme ed è qualcosa impossibile da non notare, che sia di giorno o di notte.

    Tante case e casette scavate nel tufo, finestrelle che sbucano dalle formazioni rocciose, edifici arroccati sulla montagna tufacea con un enorme castello sulla cima che domina la linea dell’orizzonte su tutta la valle circostante. Un luogo impressionante!

    Per visitare Uchisar, secondo noi è consigliabile dedicare almeno un paio d’ore, più un’oretta per la visita guidata al castello, molto interessante per capire la storia del paese e della Cappadocia in generale.

    Se visitate nella stagione calda, è meglio visitare nelle prime ore del mattino o la sera per evitarsi la vampata di calore 😉

    4.3 FATTI UN GIRO INDIMENTICABILE IN MONGOLFIERA

    volare in mongolfiera - goreme cappadocia

    Senza mezzi termini: un’esperienza che ti ricorderai per tutta la vita. 

    La Cappadocia è il posto migliore del mondo per provare l’esperienza di un giro in Mongolfiera (scopri tutti i 10 Posti più Belli al Mondo per Volare in Mongolfiera) e, se non hai paura di volare, questa è senz’altro l’esperienza da fare una volta arrivati fin qui.

    I prezzi dei tour in mongolfiera variano a seconda della stagione e del periodo, però per darti un’idea oscillano tra i 130Euro (in bassa stagione, mongolfiere economiche) ai 250Euro (in alta stagione, mongolfiere premium). Non è l’esperienza più economica da fare, ma sicuramente è una di quelle cose che si fa una volta nella vita.

    Dopo aver fatto un po’ di ricerca presso le agenzie locali, siamo arrivati alla conclusione che le migliori offerte si trovano online, e che per ottenere il miglior prezzo conviene prenotare uno o due giorni prima al massimo! 

    Il tour in mongolfiera, indipendemente dalla compagnia, più o meno funziona sempre alla stessa maniera: ti vengono a prendere dove alloggi (o nel caso del camper, dove sei parcheggiato) alle 4.00 del mattino circa, si fa una breve colazione e ti portano alla postazione di lancio.

    Il volo dura circa 60 minuti ed a seconda del pacchetto che si acquista si vola con un gruppo che va dalle 12 alle 30 persone. Una volta atterrati, si celebra con una bevanda spumosa analcolica e si viene riportati al proprio hotel o camper. 

    I MIGLIORI TOUR IN MONGOLFIERA IN CAPPADOCIA

    4.4 PERDITI TRA I CAMINI DELLE FATE

    Camini delle Fate - Turchia, Cappadocia

    Senza mezzi termini: un’esperienza che ti ricorderai per tutta la vita. 

    La Cappadocia è il posto migliore del mondo per provare l’esperienza di un giro in Mongolfiera (scopri tutti i 10 Posti più Belli al Mondo per Volare in Mongolfiera) e, se non hai paura di volare, questa è senz’altro l’esperienza da fare una volta arrivati fin qui.

    I prezzi dei tour in mongolfiera variano a seconda della stagione e del periodo, però per darti un’idea oscillano tra i 130Euro (in bassa stagione, mongolfiere economiche) ai 250Euro (in alta stagione, mongolfiere premium). Non è l’esperienza più economica da fare, ma sicuramente è una di quelle cose che si fa una volta nella vita.

    Dopo aver fatto un po’ di ricerca presso le agenzie locali, siamo arrivati alla conclusione che le migliori offerte si trovano online, e che per ottenere il miglior prezzo conviene prenotare uno o due giorni prima al massimo! 

    Il tour in mongolfiera, indipendemente dalla compagnia, più o meno funziona sempre alla stessa maniera: ti vengono a prendere dove alloggi (o nel caso del camper, dove sei parcheggiato) alle 4.00 del mattino circa, si fa una breve colazione e ti portano alla postazione di lancio.

    Il volo dura circa 60 minuti ed a seconda del pacchetto che si acquista si vola con un gruppo che va dalle 12 alle 30 persone. Una volta atterrati, si celebra con una bevanda spumosa analcolica e si viene riportati al proprio hotel o camper. 

    SCOPRI LE ATTIVITA’ DA FARE VICINO AI CAMINI DELLE FATE, GOREME

    4.5 VISITA LA CITTA’ SOTTERRANEA DI DERINKUYU

    CITTà SOTTERRANEA DI derinkuyu

    Nella parte meridionale della Cappadocia, a circa 30 minuti di viaggio da Goreme, si trova Derinkuyu, una delle località forse meno conosciute e meno turistiche della Cappadocia.

    La prima volta che sentii nominare Derinkuyu, era alcuni leggendo il libro Fuori dalle Mappe (una fantastica lettura alla scoperta dei luoghi più sconosciuti, dimenticati e segreti del mondo ndr.). Durante il nostro viaggio in Cappadocia finalmente ci siamo potuti andare, e devo dire che l’entusiasmo era tanto.

    Derinkuyu è un’intera città sotterranea scavata nella roccia, che si snoda per ben otto piani sottoterra in tanti cuniculi e stanzette.

    Al giorno d’oggi, il sito è pure patrimonio dell’umanità UNESCO.

    La visita alla città sotterranea dura all’incirca 45minuti, si può parcheggiare il camper a 50 metri dall’ingresso ed il biglietto d’entrata costa 250TL (circa 12,50Euro). 

    Sicuramente non è una visita “semplice”: i cuniculi sono stretti e bui, non ci sono finestre, bisogna camminare spesso accucciati e non c’è spazio per passare in due alla volta (quindi se qualcuno sta salendo una rampa, bisogna aspettare per poter passare).

    Se soffri di claustrofobia, ti sconsiglio caldamente di visitare Derinkuyu.

    Se invece cerchi un’esperienza diversa, e magari un po’ di adrenalina, questo posto è incredibile ed il prezzo d’entrata vale sicuramente quest’esperienza probabilmente unica al mondo. Ti lascio qui il sito ufficiale con tutte le informazioni che potrebbero servirti 🙂

    6. Caricare e Scaricare le Acque a Goreme in Cappadocia

    are acqua in turchia e cappadocia - molto semplice potabile

    FARE ACQUA:

    SEMPLICE!

    • Fare acqua in Cappadocia (ed in Turchia in generale!) è molto semplice: ci sono fontane di acqua potabili sparse un po’ ovunque.

     

    • In ogni centro abitato c’è almeno una fontana (da cui i locali si riforniscono) e Goreme non fa eccezione.

     

    • I rubinetti non sono quasi mai filettati, quindi il mio consiglio è di utilizzare un innaffiatoio per rifornire.

     

    • Per trovare la posizione della fontana più vicina a te, ti consiglio di utilizzare la app gratuita Park4Night

    SMALTIRE LE ACQUE:

    NON TROPPO SEMPLICE!

    • In Turchia ci sono pochissimi camping e aree di sosta dedicate ai camping (infatti ho detto paradiso per la sosta libera, per il campeggio organizzato è un incubo ;D )
    • Se hai un bagno compostabile come noi, il WC non è mai un problema (pipi’ in natura, e pupu’ nell’indifferenziato)
    • Se hai un WC chimico con acque nere, le opzioni non sono molte: o farsi chilometri per trovare un camping, o svuotare in una grata oppure presso qualche autolavaggio.
    • In assenza di strutture adeguate di smaltimento, sta ad ognuno di noi trovare un compromesso tra la necessità di svuotare ed il fare scelta responsabile, nel rispetto dell’ambiente e degli altri.

    7. Si può fare BBQ in Turchia?

    si può fare bbq in turchia e cappadocia? sosta in camper informazioni utili

    Può già preparare il camper per Carbone e Coltelli!

    Fare barbeque in Turchia è infatti tollerato un po’ ovunque, a patto di non dar fastidio a chi ti sta intorno.

    Durante il nostro viaggio abbiamo visto locali grigliare ovunque (persino nelle aiuole sul lungomare di Istanbul!) e chiesto diverse volte informazioni a riguardo. Tutti (quelli che ci capivano ndr.) ci hanno assicurato che non c’è alcun problema nel grigliare in pubblico.

    Girando con il nostro camper, mi sa che non abbiamo mai grigliato come nelle tre settimane che abbiamo girato la Turchia: in Cappadocia tra i camini delle fate, sulle spiagge, nelle foreste interne…praticamente era una grigliata ogni giorno! ;D

    Qui nella foto sopra, tre simpatici ragazzi su una collina sopra Goreme avevano appena finito di cucinarci un delizioso piatto tipico! Cucinare all’esterno è anche un modo per conoscere nuove persone, condividere la propria cultura e fare amicizia 🙂

    8. I migliori Supermercati in Cappadocia ed in Turchia

    supermarkets in turkiye - cheap and expensive

    In Turchia ci sono essenzialmente 5 catene di supermercati: A101, SOK, BIM, MIGROS e Carrefour. A questi si aggiungono i piccoli supermercati e mercati di paese.  

    Le catene A101, SOK e BIM possiedono essenzialmente tanti (tantissimiiiii!) piccoli supermercati economici, tra i 150-200mq. Sono supermercati dove si trova un poco di tutto, non c’è molta scelta, ma generalmente i prezzi sono ottimi.

    Al contrario, Migros e Carrefour sono brand di supermercati più grandi ed ipermercati giganti, dispongono di molta più scelta (qui puoi trovare tutti i brand internazionali), ma i prezzi sono anche notevolmente maggiori.

    Personalmente, ti consiglio di acquistare frutta e verdura ai mercati (sono fresche e costano pochissimo), mentre per riempire il camper il supermercato che ti viene più comodo 🙂 

    Ti consiglio di fare un’ampia spesa prima di arrivare in Cappadocia: qui ci sono solamente piccoli negozietti e potresti non trovare tutto quello che ti serve. 

    Nota per gli appassionati di birretta fresca: Per la birra, la turchia è abbastanza cara, anche al supermercato una birra media si paga 2,50 circa. Per questo, il mio consiglio se hai spazio nel camper è di far scorta prima di arrivare in Turchia, magari nella vicina ed economicissima Bulgaria ;D

    Nota per gli appassionati di thè: quello te lo tirano dietro!

    9. FAQ, Curiosità e Consigli per Visitare la Cappadocia

    dalla Nostra Esperienza

    viaggio in cappadocia in camper- la nostra esperienza - domande e curiosità

    Qui di seguito, ho pensato di rispondere alle principali domande che io stesso mi ponevo prima di arrivare in Cappadocia e che probabilmente ti porrai anche tu pianificando il tuo viaggio.

    Spero che queste FAQ ti siano d’aiuto per visitare la Cappadocia con occhi più curiosi ed informati 🙂

     

     

    FAQ SULLA CAPPADOCIA IN CAMPER  

    QUANTI GIORNI CI VOGLIONO PER VISITARE LA CAPPADOCIA?

    Se hai tempo, personalmente ti consiglierei di spendere in Cappadocia dai 7-10 giorni.

    Quattro giorni possono sicuramente essere sufficienti per visitare Goreme e la valle circostante: Red Valley, Rose Valley, White Valley, Mongolfiere, Camini delle Fate, Chiese Rupestri e Uchisar.

    Detto questo, se arrivate fin qui in camper, secondo me vale anche la pena prendersela con comodo e godersi il paradiso della sosta libera che è la Cappadocia! Qui il tempo scorre lento, i panorami sono mozzafiato ed ogni alba e tramonto sono da cartolina. Inoltre, si può sostare e campeggiare in mezzo alla natura e godersi in una maniera che sembra quasi surreale.

    Pianificare qualche giorno in più, da modo anche di visitare anche le aree meno turistiche della Cappadocia, come per esempio la città sotterranea di Derinkuyu.

     

    COME SONO LE STRADE IN CAPPADOCIA?

    Tutte le strade principali sono asfaltate ed adatte a qualunque tipo di camper.

    Le strade per raggiungere i promontori invece, sono solitamente di terra battuta ed alcune sono troppo ripide per un camper classico.

    Personalmente, consiglio sempre di tenere sott’occhio i commenti di Park4Night per trovare l’area di sosta più adatta al tuo mezzo, arrivare con la luce per aver modo di orientarsi e non dimenticarsi di controllare eventuali precipitazioni in arrivo (che potrebbero rendere alcune strade impraticabili).

    QUAL'E' IL MIGLIOR PERIODO PER ANDARE IN CAPPADOCIA?

    Le mongolfiere volano tutto l’anno (vento e precipitazioni permettendo), il mese più freddo è dicembre (con temperature sotto zero), e quello più caldo è luglio (con temperature oltre i 30°).

    I mesi migliori per visitare la Cappadocia in camper sono Aprile, Maggio e Settembre, quando le temperature sono piacevoli (ne troppo calde ne troppo fredde) e la stagione turistica è media (giugno/agosto sono invece i mesi più pieni).

    QUANTO E' DISTANTE LA CAPPADOCIA DA ISTANBUL?

    La Cappadocia dista da Istanbul circa 700km, percorribili in circa 7,30 ore in autostrada o in 10 ore di strada normale.

    Sulla strada, ti consiglio di fermarti almeno mezza giornata nella capitale Ankara e visitare il mausoleo di Ataturk, è un’esperienza!

    VALE LA PENA VISITARE LA CAPPADOCIA D'INVERNO?

    Il clima d’inverno è rigido, quindi sicuramente ti servirà il riscaldamento in camper e catene da neve a bordo. L’inverno non è la stagione ottimale, però offre la possibilità di vedere i Camini delle Fate innevati, qualcosa di davvero suggestivo!

    PERCHE' IN CAPPADOCIA CI SONO LE MONGOLFIERE?

    Durante gli anni ’60, alcuni francesi appassionati di mongolfiere vennero in Cappadocia e rimasero stupiti dalla sua bellezza. Essendo le condizioni meteorologiche della regione molto favorevoli a questo tipo di volo (c’è poco vento), decisero di organizzare qualche anno dopo il primo Festival di Mongolfiere in Cappadocia.

    Le foto fecero il giro del mondo e con il tempo sempre più mongolfiere cominciarono a volare sopra i cieli della Cappadocia fino ad oggi, dove grazie all’interesse turistico, si librano in aria oltre 150 mongolfiere al giorno!

    LA CAPPADOCIA E' SICURA?

    Si. La Cappadocia è una regione turistica molto sicura, si può lasciare il camper parcheggiato senza problemi.

    Ovviamente bisogna sempre far attenzione ad adoperare le normali precauzioni che si usano ovunque.

    10. La Cappadocia in Camper – Conclusione

    La Cappadocia in Camper - Guida Completa

    Concludendo questo articolo, ci tengo a sottolineare che poter visitare la Cappadocia in camper, oltre che essere un viaggio da sogno è davvero un’incredibile privilegio (di cui noi siamo molto grati!).

    Viaggiare in camper in questa regione, permette di avere prospettive che da un hotel non si potrebbero avere, e vivere emozioni impagabili!

    Spero davvero che con questo articolo abbiate ottenuto tutte le informazioni essenziali per pianificare e organizzare il vostro viaggio in camper in Cappadocia e che vi aiuti a godervi al meglio la vostra prossima avventura! 😀

    Se ho dimenticato qualcosa, o stai cercando qualche informazione non contenuta nell’articolo, sai che puoi sempre scrivermi qui sotto nei commenti e ti risponderò il prima possibile 😀

    Prima di andare, ti voglio lasciare un ultimo personalissimo consiglio:

    Se stai accarezzando il sogno di visitare la Cappadocia in Camper…FALLO! La Turchia non è un posto pericoloso come la racconta la TV! Il popolo turco è gentile, ospitale e davvero verrai accolto a braccia aperte! La Cappadocia è un posto I-N-C-R-E-D-I-B-I-L-E e, nonostante sia lontana, ne vale davvero tantissimo la pena!”

    Come ogni volta, vi chiedo di farmi sapere se l’articolo vi è stato utile nei commenti qui sotto (mi motiva molto a scrivere di più! 😉 ). Allo stesso modo, fatemi sapere se avete altri consigli che vorreste vedere aggiunti all’articolo, o se avete trovato qualche errore (può sempre succedere!) 🙂

    Vi auguro una vita piena di felicità e di viaggi spensierati!

    Ci vediamo nel prossimo articolo! 😀

    PRIMA DI ANDARE, POSSO CHIEDERTI UN FEEDBACK?

     

    Scrivere articoli dettagliati come questo richiede molto tempo e impegno

    Se vi è piaciuto, posso chiedervi di lasciarmi un messaggio di feedback nei commenti in fondo alla pagina?

    Per un creatore di contenuti, sapere che si viene letti e che i propri sforzi sono utili a qualcuno è la migliore motivazione per continuare a scrivere e fare meglio 🙂

    Fatemi sapere cosa vi è piaciuto o cosa pensate si possa aggiungere.

    Se volete, potete anche condividere l’articolo per aiutare altre persone a trovarlo!

    Grazie per l’aiuto 🙂

    lascia un commento su lostontheroute.com
    20 fatti culturali sul Vietnam che vi sorprenderanno!

    20 fatti culturali sul Vietnam che vi sorprenderanno!

    Il Vietnam è un paese come nessun altro al mondo! Certo, in Vietnam si possono notare delle somiglianze con i Paesi vicini (Cambogia, Laos o Cina), ma quando si attraversa la frontiera per entrare nella Terra del Drago Blu (soprannome del Vietnam), si nota subito che...

    TOP 11 dei luoghi dove fare un giro in mongolfiera nel mondo

    TOP 11 dei luoghi dove fare un giro in mongolfiera nel mondo

    Solo poche cose possono competere con un giro in mongolfiera quando si tratta di un'esperienza mozzafiato, memorabile e indimenticabile! Fluttuare nel cielo leggeri come una piuma, godendo di viste panoramiche su magnifici paesaggi e sentendo la dolce brezza sul viso...

    7 Vantaggi della Romania per i Digital Nomads

    7 Vantaggi della Romania per i Digital Nomads

    Al giorno d'oggi (2024), ci sono 66 Paesi in tutto il mondo che offrono uno speciale visto per nomadi digitali progettato specificamente per i lavoratori a distanza. Di questi, 13 stati fanno parte dell'Unione Europea ed oggi vogliamo parlare di uno dei più...

    10 Migliori Parchi per un Safari in Kenya e Tanzania

    10 Migliori Parchi per un Safari in Kenya e Tanzania

    "In Europa voi avete l'Orologio, noi in Africa abbiamo il Tempo". - Un anziano signore, aspettando lo shuttle fuori dall'aeroporto - Hello beautiful people, e benvenuti ad un altro articolo sul nostro amato continente africano! 🙂 Dopo avervi raccontato del nostro...

    12 Curiosità che Abbiamo Scoperto Viaggiando in Bulgaria!

    12 Curiosità che Abbiamo Scoperto Viaggiando in Bulgaria!

    "La Bulgaria è il Paese che non ti aspetti: un salto nell'Europa del secolo scorso!" - LostOnTheRoute - La scorsa primavera abbiamo preso il nostro furgone camperizzato (Arancino) e dall'Italia abbiamo lentamente zigzagato per tutti i Paesi balcanici fino a...

    4 Commenti

    1. Alex

      Non so perchè ho letto l’articolo, stavo leggendo la guida sulla camperizzazione ahahah Si vede che è scritto bene e scorrevole! Grande <3

      Rispondi
      • Dani

        Ahahah grazie per il feedback Alex, mi ha fatto molto piacere 🙂

        Rispondi
    2. Elena

      Ciao.mi salvo il tuo articolo perché mi hai dato molte informazioni utili. Solo che noi abbiamo solo agosto di possibilità per partire e quindi dovrò valutare. Grazie mille!!

      Rispondi
      • Dani

        Ciao Elena!! Ad agosto in Cappadocia fa caldo, sicuro sopra i 30°, ma se quello non è un problema, l’esperienza merita tantissimo! 😀
        Buona pianificazione:)

        Rispondi

    Invia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *