Parigi: 10 curiosità di cui non hai mai sentito parlare

“Imparare alcuni fatti interessanti,

e vedere la città con altri occhi”.

Parigi è un capolavoro.

Attraverso più di 2 millenni di storia, la città ha accumulato un patrimonio culturale come pochi altri luoghi al mondo. Passeggiare a caso per le strade di Parigi è già di per sé un tour nell’arte, un viaggio di scoperta e un salto attraverso i secoli.

Non importa quanto bene pianifichi la tua visita, però, sappi che a Parigi c’è sempre qualcosa di più di ciò che incontra l’occhio.

In questo post, condividerò con te 10 curiosità interessanti e divertenti su Parigi difficili da scoprire solamente camminando per strada che credo possano migliorare notevolmente la tua visita della città e gli occhi con cui la osserverai.

Preparati a meravigliarti!

Cominciamo!

1. “Lutetia” è il vecchio nome di Parigi

“Lutetia” (o in latino “luogo vicino a una palude”) era l’antico nome della prima fortificazione romana sull’isoletta in mezzo alla Senna (oggi Ile de la Cite) dato durante il I secolo a.C.

Dopo la caduta dell’Impero Romano, la città iniziò lentamente ad espandersi più lontano dalle rive della Senna e il suo nome iniziò a spostarsi in “Parigi”, ispirato dalla tribù gallica dei “Parisii” che prese il controllo dell’insediamento.

 

2. La “città gemella” di Parigi è Roma

“Solo Parigi è degna di Roma; solo Roma è degna di Parigi” fu il motto che spinse le due capitali europee di Roma e Parigi a diventare l’una gemella esclusiva dell’altra nel 1956.

Anche se lo status di “Città gemella” ha un valore simbolico più che pratico, l’amicizia tra la “Città delle luci” e la “Città eterna” ha portato anche alcuni benefici agli abitanti delle due città.

Infatti, i residenti di Roma possono entrare gratuitamente in molti musei di Parigi e lo stesso vale per i cittadini parigini in modo opposto. Niente male visto la quantità di capolavori che le due città hanno da offrire!

 

3. Parigi ha la sua Statua della Libertà (e più di una!)

La maggior parte delle persone sa che la Statua della Libertà americana è stata costruita in Francia e donata agli Stati Uniti nel 1885 per celebrare il centesimo dell’indipendenza degli Stati Uniti.

Quello che molti non sanno, però, è che non è stata l’unica statua della libertà mai costruita. in realtà tutt’altro! La statua statunitense è la più grande del suo genere, ma diverse repliche più piccole sono sparse in tutto il mondo (anche Tokyo ne ha una!).

Lacittà di Parigi ne ha tre, situati nel Museo d’Orsay, nel Museo dell’Arte e dei Metalli e il più famoso, appena a sud della Tour Eiffel sull’Île aux Cygnes.

 

4. Place de la Concorde è anche

un’enorme meridiana

A un’estremità degli Champs Elysees, “Place de la Concorde”, con i suoi 7,6 ettari, è la più grande piazza di Parigi.

Costruita sotto il regno di Luigi XV, la piazza divenne famosa dopo essere stata il luogo dell’esecuzione dove l’ultimo re di Francia Luigi XVI affrontò la ghigliottina durante la rivoluzione francese nel 1793.

La statua del re a cavallo che occupava il centro della piazza fu abbattuta e un obelisco egiziano di Luxor, vecchio di 3000 anni e alto 23 metri, prese il suo posto. All’inizio del XX secolo, la gente notò che l’Obelisco poteva essere usato come un’enorme meridiana e così iniziò la sua costruzione (anche se non finì mai veramente).

Oggi, se si presta molta attenzione quando si cammina nella piazza, si possono ancora notare i numeri romani scolpiti nelle pietre del marciapiede, la bozza iniziale di quello che avrebbe dovuto essere un progetto molto più grande. Utile se si dimentica l’orologio!

5. Il soprannome “Città della luce

ha due interpretazioni affascinanti

Perché Parigi è chiamata la “Città della Luce”? Nessuno sa con certezza quando e dove è nato questo soprannome, ma le due spiegazioni più accreditate si intrecciano e si completano a vicenda, conferendo al titolo della città un fascino tutto nuovo.

Si crede che il soprannome “Città della luce” sia stato dato a Parigi perché è stata una delle prime città europee a impiegare su larga scala illuminazione pubblica delle strade (con lampade a gas prima ed elettricità dopo) per illuminare strade e monumenti di notte.

Dall’altro lato, la “Luce” del soprannome deriva dalle idee delle menti brillanti di artisti, scrittori, architetti e creatori che, da Parigi, hanno influenzato il mondo dall’ Età dei Lumi in poi.

Anche se la vera origine del soprannome rimarrà sempre un mistero, entrambe le spiegazioni hanno un senso fondamentale e si aggiungono all’aura incredibilmente affascinante della città.

 

6. La Torre Eiffel doveva essere

un’installazione temporanea

Nel piano originale, la Tour Eiffel avrebbe dovuto essere solo una costruzione temporanea costruita per celebrare il 100° anniversario della Rivoluzione Francese nel 1889 e, allo stesso tempo, mostrare la potenza della Francia al mondo durante l’Esposizione Universale che si teneva a Parigi lo stesso anno.

Anche se doveva durare solo 20 anni, una volta costruita, dall’alto dei suoi 324 metri, la Torre Eiffel è diventata immediatamente un’icona culturale mondiale, un simbolo della Francia e, infine, una delle strutture più riconosciute al mondo.

Data la fama universale che la torre ottenne in così poco tempo, il prestigio che conferì alla città e la sua funzione vitale come antenna radio per i militari dell’epoca, la sua demolizione è stata rimandata fino ad essere interamente cancellata.

LaTour Eiffel rimase la struttura più alta del mondo fino al 1930, quando fu superata dal Chrysler Building di New York.

 

7. Parigi vanta ben 136 musei

all’interno dei suoi confini cittadini

La veritàè che Parigi trabocca di musei .

Probabilmente avete già sentito parlare dei musei di classe mondiale di Parigi come il Louvre, il Museo D’Orsay e il Centre Pompidou (se non l’avete fatto assicuratevi di dare un’occhiata all’articolo Parigi: i 12 migliori posti che devi vedere).

Quello che la maggior parte delle persone non sa, però, è che al di là della superficie Parigi è un enorme ecosistema di musei medio-piccoli (soprattutto d’arte) che coprono un’incredibile varietà di argomenti e nicchie. Se hai intenzione di rimanere nei dintorni di Parigi per più di una settimana, sicuramente troverai qualcosa che si adatta ai tuoi gusti culturali 😉

 

8. Solo il 10% della collezione del Louvre

è esposto al pubblico

Il Louvre che si vede a Parigi è enorme.

È quasi impossibile anche solo passare da tutto ciò che si trova dietro la piramide di vetro in un giorno, forse non ce la farete nemmeno in due!

Quello che la maggior parte della gente non sa, però, è che il ca. 35.000 pezzi d’arte esposti per il pubblico al Louvre, sono solo una frazione (~10%) dei 380.000 oggetti che compongono l’intera collezione del Louvre. Questo è semplicemente travolgente e sorprendente!

Fatto bonus: nel 2017 negli Emirati Arabi Uniti ha aperto un museo chiamato Louvre Abu Dhabi, associato al museo parigino di fama mondiale, che espone parte delle enormi collezioni del Louvre (così come pezzi da tutti i principali musei di Parigi).

 

9. Parigi è la città con il

5° Popolazione più grande dell’UE

Con i suoi 2.140.000 abitanti, Parigi è la quinta città più popolata d’Europa, dietro solo a Berlino (3,7M – Germania), Madrid (3,3M – Spagna), Roma (2,9M – Italia) e Bucarest (2,15M – Romania).

La città ha guadagnato un posto nel 2020, quando il leader della lista (Londra, con i suoi oltre 9 milioni di persone) è uscito quando il Regno Unito ha lasciato l’Unione europea a seguito dell’accordo Brexit (gennaio 2020).

Se consideriamo l’ intera regione metropolitana di Parigi, la città è al primo posto in Europa, con più di 12 milioni di abitanti (quasi il 20% della popolazione francese vive nella regione della Grande Parigi).

 

10. La bandiera di Parigi ha dato

il rosso e il blu alla bandiera francese

La bandiera di Parigi è semplice rettangolare divisa verticalmente in due metà: una blu (lato sinistro) e una rossa (lato destro). I colori, come in molte altre bandiere di città europee, derivano dallo stemma della città.

Anche se molte sono le interpretazioni del significato della bandiera francese, ciò che è certo è che i colori blu e provengono dalla bandiera di Parigi (che rappresenta il popolo).

Il bianco in mezzo al rosso e al blu si crede che rappresenti la monarchia (poiché il bianco era il colore reale della casa Borbone, l’ultima famiglia reale finita con la rivoluzione francese). Tutti insieme, la bandiera simboleggia l’unione tra il popolo (blu e rosso) e i monarchi (bianco) che ha portato alla moderna democrazia francese.

 

Conclusione:

Scoprire scoprire scoprire scoprire!

Questi erano 10 fatti curiosi su Parigi. Spero che li abbiate trovati interessanti e che vi aiutino a capire un po’ di più l’incredibile storia che la città porta sulle spalle e l’enorme patrimonio culturale che offre ai suoi visitatori.

Conosci qualche altro fatto interessante su Parigi che varrebbe la pena menzionare? Fammi sapere nei commenti qui sotto, sono sempre entusiasta di imparare nuove curiosità 🙂

Grazie per la lettura 🙂

 

Parigi: Cosa mettere in valigia per il tuo viaggio?

Parigi: Cosa mettere in valigia per il tuo viaggio?

Pensa alla moda! Situata nell'entroterra dell'Europa occidentale, Parigi gode di un clima mite tutto l'anno, con temperature fredde ma non gelide in inverno (min. 3-4 C°, raramente picchi sotto 0°) e piacevolmente calde ma non torride in estate (max. 25-28 C° - anche...

Parigi: Mappe degli hotspot e guida ai trasporti pubblici

Parigi: Mappe degli hotspot e guida ai trasporti pubblici

La mappa dei Posti più BelliEcco la Mappa delle attrazioni di Parigi che vi aiuterà a navigare la città. Puoi cliccare sui vari pin per maggiori informazioni sui luoghi. Nota che ho incluso tutti i luoghi dell'articolo precedenteParigi: I migliori 12 posti che devi...

Parigi: quanto costa visitarla?

Parigi: quanto costa visitarla?

Parigi, quanto mi costi? Rispetto a molte altre destinazioni, Parigi è cara. Essendo la capitale della Francia e una delle città più iconiche e rinomate d'Europa, cuore mondiale dell'alta moda e meta ambita per fughe romantiche e viaggi culturali, non c'è da...

Parigi: I migliori 12 posti che devi vedere

Parigi: I migliori 12 posti che devi vedere

"Parigi non è una città, è un mondo!"   Immaginate una città dove le arti e la storia giocano a nascondino dietro ogni angolo. Immaginate un luogo dove i dettagli non sono mai trascurati ma sempre pensati e ricercati. Immaginate un luogo dove la cultura incontra...

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *